AL COMUNE DI PARMA IL PREMIO BUREAU VERITAS PER IL PROGETTO GLOBALE SULLA SOSTENIBILITÀ

Parma sceglie la strada globale per affrontare la sfida della sostenibilità. Differenziandosi in modo netto dalla maggioranza dei Comuni italiani, che stanno concentrando la loro attenzione su singoli o su un numero ristretto di progetti che rientrano fra gli obiettivi della sostenibilità, il Comune emiliano si è aggiudicato il Premio Speciale Bureau Veritas, proprio per un approccio globale, basato su una serie di indicatori e sul loro monitoraggio costante. Indicatori che spaziano dalle caratteristiche dell’istruzione ai quantitativi di rifiuti urbani prodotti, dall’occupazione di suolo pubblico allo stato delle reti idriche, dal verde urbano ai km percorsi dai mezzi di trasporto pubblico e al loro indice di occupazione.

Il Premio Speciale Bureau Veritas rientra nell’ambito della sesta edizione del Cresco Award – Città Sostenibili, il contest promosso da Fondazione Sodalitas – prima organizzazione in Italia a promuovere la sostenibilità d’impresa – in collaborazione con ANCI (Associazione Nazionale Comuni italiani) e con il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero della Transizione Ecologica e della Conferenza delle Regioni e Province Autonome, che premia l’impegno dei Comuni italiani per lo sviluppo sostenibile dei territori in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.

Anche quest’anno sono stati candidati oltre cento progetti da 90 Enti (Comuni, Città Metropolitane, Comunità Montane o Unioni di Comuni di tutta Italia) che si aggiungono agli oltre 600 presentati nelle scorse edizioni.

I premi, assegnati da una Giuria indipendente e da un gruppo di imprese associate a Fondazione Sodalitas, tra cui anche Bureau Veritas, sono stati consegnati oggi ai Sindaci e Assessori dei Comuni vincitori nel corso di un evento tenutosi nell’ambito della 38^ Assemblea Annuale dell’ANCI presso la Fiera di Parma. Durante la cerimonia, è stato consegnato anche il Premio Speciale Bureau Veritas all’Assessore alle Politiche di sostenibilità ambientale, Tiziana Benassi.

In particolare, il progetto del Comune di Parma – premiato da Bureau Veritas – prevede la costruzione di un set di indicatori locali collegati al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. L’obiettivo finale del progetto è individuare, per ogni goal, il posizionamento del territorio e le azioni che dovrebbero favorire il raggiungimento.

“La visione di insieme è uno dei principi fondamentali della norma ISO 37101 sullo sviluppo sostenibile delle Comunità” – ha dichiarato Claudia Strasserra, Chief Reputation Officer e Sustainability Sector Manager di Bureau Veritas. “Il progetto del Comune di Parma ha l’ambizione di abbracciare una prospettiva completa, articolata sui 17 SDGs. È questa strategia e capacità di azione a tutto tondo che abbiamo voluto premiare”.

“Ci rende orgogliosi questo riconoscimento di Bureau Veritas che premia l’impegno dell’Amministrazione e dell’Assessorato alle Politiche di sostenibilità” – ha commentato l’Assessora Tiziana Benassi – “nel coinvolgere il sistema urbano e la cittadinanza in una vera e propria rivoluzione di abitudini. Un premio che segna il cammino intrapreso fin qui, ma che soprattutto valorizza, sostiene e concretizza gli ambiziosi obiettivi dell’Agenda 2030”.

Grazie al premio messo a disposizione da Bureau Veritas, il Comune di Parma potrà beneficiare di una gap analysis condotta dagli auditor BV a fronte della norma ISO 37101, che permetterà di identificare punti di forza e debolezza rispetto alla best practice internazionale di gestione sostenibile di una Comunità.

  Comunicato stampa

  RASSEGNA STAMPA

No Comments

Post A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi